attività-fisica-dopo-60-anni attività-fisica-dopo-60-anni

Attività fisica: dopo i 60 anni ne basta poca per allungare la vita

Un quarto d’ora di movimento al giorno, dopo i sessant’anni, allunga la vita. Le linee guida internazionali raccomandano indiscriminatamente centocinquanta minuti di moderata attività fisica alla settimana, ad ogni età, per aiutarsi a mantenere una salute di ferro ed evitare di innalzare il rischio di patologie cardiovascolari, diabete, insorgenza di ictus e prevenire gli infarti. Ma per le persone di una certa età, anche se in buona forma fisica, due ore e mezza di movimento ogni settimana possono sembrare troppe. Ma c’è una buona notizia. Secondo uno studio pubblicato sul British Journal of Sports Medicine, negli over 60 bastano quindici minuti di moderata attività fisica ogni giorno per aumentare l’aspettativa di vita. Gli autori della ricerca hanno passato in rassegna tutti gli studi sull’argomento e analizzato i dati di oltre 122mila soggetti monitorati per dieci anni, di cui 18mila deceduti durante quel periodo. L’attività fisica degli individui è stata calcolata in minuti MET (Metabolic Equivalent of Task), che esprime il metabolismo misurato in calorie spese per ogni minuto di esercizio. Per esempio un minuto MET è equivalente all’energia impiegata per sedersi. Mentre secondo le linee guida la quantità giusta di MET è tra i cinquecento e mille minuti a settimana, gli studiosi si sono focalizzati invece sugli effetti di un minor ammontare di MET. Hanno così analizzato il rischio di morte per quattro categorie: persone inattive, che praticano poca attività fisica (fino a cinquecento MET), media (da cinquecento a mille) e molto intensa (oltre i mille MET). I risultati hanno dimostrato che anche una scarsa attività fisica (al di sotto dei 500 MET a settimana) è associata a una riduzione del rischio di mortalità del ventidue percento, percentuale che sale al 28% per gli over sessanta con un’attività tra i 500 e i 1.000 e arriva al 35% oltre i mille MET. Secondo quanto affermano i ricercatori, maggiori benefici dell’attività fisica risultano negli individui che sono passati dalla quasi sedentarietà a un incremento del tempo dedicato al movimento. Inoltre, la diminuzione maggiore nella casistica dei decessi si è dimostrata essere quella per malattie cardiocircolatorie e ictus, mentre per tutte le altre cause di morte la riduzione è risultata più elevata nelle donne anziane rispetto ai loro coetanei maschi. Insomma, la conclusione è sempre la stessa: facendo un minimo di esercizio fisico si muore meno e più tardi. I risultati dello studio hanno evidenziato che sono sufficienti 15 minuti al giorno di movimento per ottenere un significativo calo del rischio di decesso precoce. Un obiettivo alla portata di tutti.

Dove acquistare CARNIDYN

Bisogno di energie?

Vola alto con CARNIDYN!

Restiamo aggiornati!


Logo Alfasigma

Farmaceutica per passione

Logo Carnidyn

Alfasigma S.p.A. – Sede Legale: Via Ragazzi del ’99 n.5 – 40133 Bologna – Italia
Codice Fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro delle Imprese di Bologna n. 03432221202 – RE.A. di Bologna n. 518521
PEC: alfasigmaspa@legalmail.it