Multitasking: come perfezionare le proprie abilità

I consigli per gestire al meglio i mille impegni della giornata

Avete l’agenda piena di impegni, ma riuscite a gestirli tutti contemporaneamente, senza fare troppe pause o lasciarvi andare a distrazioni? Riuscite a organizzarvi al meglio senza farvi prendere dall’ansia ed eventuali imprevisti? Complimenti! Sapete gestire perfettamente il vostro tempo e le attività della giornata. Ma se siete come la gran parte delle persone, potreste aver bisogno di perfezionare le abilità di multitasking.

Un decalogo per organizzare al meglio le proprie attività

Diciamolo, tenere tutto sotto controllo e organizzarsi al meglio per riuscire a incastrare i diversi impegni della giornata non è semplice. Ma esiste un modo per non farsi travolgere dagli eventi quotidiani e dedicare il giusto tempo a ogni attività? Certo. Ecco, quindi, qualche consiglio utile a migliorare la propria efficienza organizzativa:

  1. Tenere sempre aggiornata l’agenda, senza rimandare l’inserimento di nuovi impegni (con il rischio di scordarsi di inserirli o di trasformare in una caccia al tesoro il riepilogo serale delle nuove cose da fare).
  2. Aiutare la memoria con un “memo” elettronico nel cellulare, che porti all’interno una breve descrizione dell’impegno e dei punti da ricordare (compresi eventuali numeri di telefono di persone da contattare).
  3. Farsi ogni mattina un elenco delle cose da fare nella giornata, prestando cura di impostare un programma realizzabile, che tenga conto di eventuali imprevisti e del tempo necessario per risolverli. Spesso creare un programma irrealizzabile è fonte di scontento e frustrazione.
  4. Le continue interruzioni danneggiano la concentrazione, quindi, imporsi di non leggere le e-mail, gli sms o whatsapp continuamente. Decidere, per esempio di dedicare a ogni impegno un certo tempo senza interruzioni. A meno che non facciate un lavoro come quello del medico di pronto soccorso, non è una catastrofe se per mezz’ora non si leggono i messaggi.
  5. Tentare di affrontare tutto in modo razionale: c’è una mansione o un problema, bisogna ragionare lucidamente per affrontarlo al meglio. Farsi prendere dall’emotività o permettere ai sentimenti di prendere il sopravvento renderà meno lucidi, proattivi ed efficienti. Tenere sempre a mente, insomma, che si tratta di lavoro non di vita privata
  6. Prendere l’abitudine di bere una camomilla di sera e di limitare i caffè durante il giorno, per limitare l’accumulo di stress.
  7. Trovare un’attività di sfogo. Per esempio, andare regolarmente in palestra, o praticare un hobby.
  8. Non sacrificare troppo la vita privata. Ricordarsi che rappresenta sempre la parte più importante della propria vita.
  9. Durante la giornata non scordarsi di ritagliarsi del tempo per sé, come: alzarsi a sgranchirsi le gambe, distogliere lo sguardo dal monitor, fare qualcosa di gratificante.
  10. Infine, tenere a mente che avete il diritto alla disconnessione. Non potete essere a disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. A lungo andare questo stato di continua tensione può logorare profondamente.