Ripartire con slancio e non perdersi per strada: il decalogo della motivazione

Come riconquistare l’energia perduta e ritrovare il giusto spirito per affrontare le giornate

Vivere con energia richiede non solo buoni propositi ma anche determinazione. Attività fisica, dieta equilibrata e atteggiamento positivo sono i tre pilastri su cui costruire la propria giornata. Ma come fare dopo ore di lavoro in ufficio, in casa, magari anche dietro alle mille esigenze dei figli e dei familiari? Il senso di spossatezza pare dominare le giornate, soprattutto quelle delle donne, sempre più multitasking. Ma la vita esige di essere sempre attive. Come fare quindi a riconquistare l’energia perduta e ripartire con lo slancio necessario? La risposta è: trovare forti motivazioni.

 

Tra buoni propositi e realtà

I motivi per ricominciare a pensare attivamente alla propria salute non mancano: il movimento e una sana alimentazione, come noto, fanno bene alla salute e permettono di recuperare forza muscolare ed energia. Le giornate, inoltre, si stanno scaldando e in parallelo è destinata a diminuire la quantità di tessuto in grado di nascondere i “rotolini di ciccia”. Eppure, la percentuale dei sedentari, cioè di coloro che non svolgono alcun tipo di attività fisica nel tempo libero né praticano uno sport, è del 38,3%, percentuale che sale al 42,8% tra le donne (dati pubblicati dal Ministero della Salute). Anche la voglia di ricorrere a snack e cibi troppo calorici e grassi pare voler rimanere ancorata alle abitudini delle buie e fredde giornate invernali. Il risultato si traduce in stanchezza sia fisica che mentale.

I dieci consigli utili a realizzare i propri obiettivi

Come evitare che nello scontro tra buoni propositi e l’accoppiata pizza più divano vinca la pigrizia? Per farlo potrà essere utile seguire alcuni semplici consigli, come quelli riportati di seguito:

  • La cosa più importante è ritrovare il sorriso in quello che si fa. L’allegria è la migliore alleata dell’energia. Per evitare la diminuzione di motivazione è sempre bene organizzare i propri traguardi in modo che il loro raggiungimento sia anche divertente.
  • Il secondo passo è quello di non porsi obiettivi troppo distanti nel tempo o difficili da raggiungere senza creare dei sotto-obiettivi, delle tappe intermedie più vicine nel tempo e più facili da conquistare. L’euforia e la soddisfazione di soddisfarle contribuirà a trovare l’energia per lanciarsi verso il traguardo successivo.
  • Il terzo consiglio è quello di trovare un’amica o un amico che condivida il percorso, o parte di esso. Questo può permettere di affrontare la sfida con supporto reciproco.
  • Il quarto suggerimento è quello di prendere nota dei risultati raggiunti, corredandoli alle emozioni che hanno accompagnato l’iter e il momento in cui si è realizzato di aver conquistato l’obiettivo desiderato. Sottolineare e assaporare i cambiamenti positivi aiuta molto: per esempio aver affrontato la giornata con più energia e meno pessimismo fa arrivare alla sera meno spossati e il successo incoraggia a migliorare ulteriormente nel giorno successivo.
  • La quinta esortazione è di ricordarsi sempre di volersi bene, anche premiandosi con qualcosa che possa gratificare e allo stesso tempo spezzare la routine, come una serata con gli amici, un piatto speciale, una gita o quello che può far piacere e inconsciamente rafforzare l’abbinamento mentale tra obiettivo raggiunto e soddisfazione personale.
  • Va tenuto presente poi che l’essere umano non è, normalmente, un solitario. Oltre che premiarsi da soli aiuta molto anche la gratificazione degli altri. Ecco che (sesto consiglio) condividere con gli altri il proprio successo e sentire le loro congratulazioni può contribuire a rinforzare la fiducia in sé stessi e quindi a fare il pieno di nuova energia.
  • Il settimo passo è quello di non scordarsi mai l’obiettivo finale e ricordarsi sempre che arrendersi significa vanificare gli sforzi già fatti.
  • L’ottavo consiglio è quello di accettare che possano verificarsi errori e momenti di sconforto. Sono scivoloni fisiologici, ma la vera forza di volontà la si dimostra nel riuscire a rialzarsi.
  • Altro, ma non meno importante, suggerimento: guardare dentro di sé. A volte si tende a scordare cosa davvero si desidera. Autocritica ed egoismo non fanno mai male e danno il coraggio di vedere cosa non ci rende felice e farci cambiare strada quando necessario.
  • Infine, è possibilie aiutarsi con alimenti e integratori che possano sostenere fisico e mente nell’impegno previsto. Esistono numerose sostanze che possono aiutare nell’impresa fornendo una marcia in più.

Se siete alla ricerca di un integratore che possa aiutarvi a livello psicofisico, Carnidyn Plus è quello che fa per voi. Con i suoi numerosi nutrienti, può sostenere la vostra attività quotidiana e aiutarvi a ritrovare il giusto slancio nei momenti di forte stress.