spezie-della-salute

Spezie della salute: curcuma, zenzero, peperoncino e cannella per fare il pieno di energia

Le spezie sono conosciute fin dall’antichità. Inizialmente erano usate soprattutto per insaporire cibi e bevande ma con il passare del tempo, si è iniziato a scoprire e sperimentare anche i loro effetti benefici sulla salute.

La curcuma ad esempio è probabilmente una delle più salutari in assoluto. Ricca di potassio, ferro, magnesio, calcio, vitamina C e B6, questa polverina di colore giallo aranciato aiuta a ritrovare la vitalità e l’energia necessaria per affrontare anche le giornate più impegnative. Non a caso questa spezia occupa un ruolo di primissimo piano nelle più antiche medicine tradizionali e ciò è dovuto soprattutto ai suoi poteri antinfiammatori, antidolorifici e antiossidanti. E’ buona abitudine quindi aggiungere ogni giorno un po’ di curcuma ai propri piatti, meglio se associata a un pizzico di pepe nero che ne favorisce l’assorbimento.

Lo zenzero è un’altra spezia portentosa utilizzata nella medicina orientale. Certamente tra le proprietà più note c’è quella di migliorare le funzioni dell’apparato digerente e alleviare la nausea. Questa spezia di origine asiatica è poi un rimedio naturale molto indicato per i problemi che colpiscono l’apparato respiratorio e per combattere i sintomi influenzali o per migliorare la circolazione, alleviare il mal di denti e il mal di testa e regolare il metabolismo, e permette di bruciare più facilmente calorie.

E poi il peperoncino, per via del suo sapore piccante è perfetto per dare un tocco in più ai nostri piatti. Il peperoncino è ricco di vitamina A e C, contiene una sostanza, la capsaicina, che ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche ed è quindi buona cosa consumarlo regolarmente a piccole dosi. Grazie al suo potere vasodilatatore, favorisce la circolazione, fluidifica il sangue, contribuisce a ridurre il senso della fame e stimola il metabolismo a bruciare più grassi.

E infine la cannella, una spezia portentosa e dal profumo inebriante. Era conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà antisettiche e si utilizzava per combattere virus, batteri e funghi di diverse specie. Più di recente si è poi scoperto che questa spezia aiuta a regolare la quantità di zucchero nel sangue, stimola la circolazione, favorisce la digestione e contrasta la fermentazione intestinale, è un potente antiossidante ed è utile in caso di raffreddore o influenza. E se volete ottenere dei benefici sull’umore potete invece utilizzare l’olio essenziale di cannella che vi aiuterà a ritroverete la positività per affrontare la giornata.