Cosa mangiare quando si è affaticati

11/07/2018

VI SENTITE AFFATICATI? ECCO COSA MANGIARE PER STARE MEGLIO

Caldo, cambio di stagione e periodi di lavoro più intensi possono causare spossatezza e perdita di energia. Per recuperare le forze è importante prestare un po’ di attenzione a tavola. Ecco i cibi per ricaricare le batterie e ritrovare la giusta energia per affrontare la giornata con vitalità.

Salmone per affrontare lo stress

Il salmone, insieme al tonno, allo sgombro, alle sardine, alla trota e all’aringa è un’eccellente fonte di omega 3, grassi buoni che contribuiscono alla corretta trasmissione di un neurotrasmettitore che si chiama serotonina, meglio conosciuto come l'ormone del benessere. Questo alimento permette di fare scorta di proteine di elevato valore biologico, amiche della salute di muscoli e cervello ed è una fonte importante di vitamine del gruppo B, in particolare di vitamina B1, B3, B5, B6 e B12, che aiutano a prevenire e contrastare i malesseri legati allo stress psicofisico.

Avocado per vincere la spossatezza

L’avocado, oltre a essere ricco di acidi grassi omega 3, fornisce tirosina, una sostanza necessaria per la sintesi di dopamina e noradrenalina, due neurotrasmettitori rilasciati dal cervello che favoriscono la risposta dell'organismo a stress psicofisici di varia natura.

Banana per avere più energia

Super nutriente e saziante, questo frutto è una preziosa fonte di vitamine del gruppo B, che sono coinvolte nella sintesi dei neurotrasmettitori e favoriscono il buon funzionamento del sistema nervoso. Inoltre, assicura tanti minerali anti stanchezza, come magnesio e potassio che favoriscono l'equilibrio idrosalino del nostro organismo.

Noci per combattere la stanchezza psicofisica

Sono un ottimo spuntino per ritrovare la vitalità e contrastare i cali di energia. Le noci forniscono tanti preziosi minerali come ferro, magnesio, potassio, calcio e fosforo. Inoltre, sono ricche di acidi grassi essenziali, in particolare omega 3 e omega 6 e di preziosi antiossidanti come la vitamina E, che proteggono la salute del sistema nervoso, favorendo l’equilibrio emotivo. 

Grano saraceno per contrastare la spossatezza

Le fibre e i carboidrati complessi di cui è fonte il grano saraceno assicurano energia in modo costante perché permettono la liberazione progressiva del glucosio nel sangue. Il grano saraceno contiene poi rutina e altri preziosi antiossidanti, che supportano il benessere del sistema nervoso. Questo alimento assicura all’organismo un buon apporto di minerali, in particolare potassio e magnesio, preziosi per favorire il recupero e vincere l’astenia. Inoltre, i suoi chicchi sono una riserva di vitamine del gruppo B, in particolare di vitamina B1 e vitamina B2, che contribuiscono al metabolismo energetico, favorendo la riduzione del senso di spossatezza.

Se vuoi un aiuto in più al fine di recuperare le energie necessarie per affrontare la giornata, prova ora l’integratore alimentare Carnidyn plus!


TORNA A NEWS



Altre dal mondo CARNIDYN PLUS


Cerchi Informazioni?

Consulta la sezione LO SAPEVI CHE

Utilizzando il nostro sito web dichiari di accettare e acconsentire all'utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso della cookie policy.
Se non acconsenti l'utilizzo dei cookies, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non procedere con la navigazione su questo sito.
OK