Cosa mangiare quando si è affaticati

11/07/2018

Metti a tavola un pieno di energia!

Ecco i cibi che aiutano a combattere stanchezza e stress

Caldo, cambio di stagione e periodi di lavoro più intensi possono causare spossatezza e perdita di energia e purtroppo non è sempre possibile concedersi una sana pausa per smaltire le tensioni della vita quotidiana. Per recuperare le forze e contribuire a contrastare gli effetti negativi dello stress è importante prestare un po’ di attenzione a tavola. Ci sono infatti alcuni cibi che ci aiutano a ricaricare le batterie e a ritrovare la giusta energia per affrontare le giornate con vitalità.

 

Quali sono i cibi e le sostanze ideali per combattere lo stress?

Per combattere lo stess ci vengono in aiuto alcuni prodotti del mare che a tavola possono contribuire a contrastare gli effetti negativi di una vita ricca di impegni. Fra i principali cibi utili in questo senso, troviamo:

  • Salmone
  • Tonno
  • Sgombro
  • Sardine
  • Trota
  • Aringa

Tutte queste pietanze sono eccellenti fonte di omega 3, grassi “buoni”, che contribuiscono alla corretta trasmissione di un neurotrasmettitore che si chiama serotonina, meglio conosciuto come l'ormone del benessere. I pesci contengono inoltre anche un notevole quantitativo di proteine di elevato valore biologico, fondamentali per la salute di muscoli e cervello, e di vitamine del gruppo B, in particolare di vitamine B1, B3, B5, B6 e B12, che aiutano a prevenire e contrastare i malesseri legati allo stress psicofisico. Insomma, contro il malumore dovuto a un’eccessiva tensione il pesce rappresenta un’idea vincente.

 

Esistono altri cibi per ricaricarsi dalla stanchezza?

Oltre ai prodotti provenienti dal mare, esistono tantissimi altri prodotti alimentari ad elevato ad apporto energetico. Fra i principali, ad esempio, possiamo citare:

  • Avocado (ricco di ricostituenti)
  • Banana
  • Noci (fonte di energia concentrata per corpo e mente)
  • Grano saraceno

L’avocado, frutto di una pianta maestosa, che può raggiungere e superare i 10 metri di altezza e vivere fino a 200 anni, ha straordinarie caratteristiche nutrizionali, poiché è ricco di grassi, soprattutto i monoinsaturi, con elevata presenza dei benefici acidi grassi omega, può raggiungere le 400-500 kcal. Tra i nutrienti, la tirosina, una sostanza necessaria per la sintesi di dopamina e noradrenalina, due neurotrasmettitori rilasciati dal cervello che favoriscono la risposta dell'organismo a stress psicofisici di varia natura. Un frutto ideale, dunque, in caso di spossatezza. Sebbene per esigenze commerciali viene raccolto e messo in vendita ancora acerbo, va consumato maturo, quindi prima di consumarlo verificare che sia morbido al tatto.

 

La banana, invece, ha proprietà benefiche estremamente importanti per recuperare forze ed energie, e contrastare la stanchezza. In particolare, è una preziosa fonte di vitamine del gruppo B, che sono coinvolte nella sintesi dei neurotrasmettitori e favoriscono il buon funzionamento del sistema nervoso, inoltre assicura tanti minerali anti-stanchezza, come magnesio e potassio, che favoriscono l'equilibrio idrosalino del nostro organismo, e ferro, che contrasta l’anemia.

 

Le noci sono un ottimo spuntino per ritrovare la vitalità e contrastare i cali di energia. Forniscono, infatti, tanti preziosi minerali come ferro, magnesio, potassio, calcio e fosforo. Inoltre, sono ricche di acidi grassi essenziali, in particolare omega 3 e omega 6 e di preziosi antiossidanti come la vitamina E, che proteggono la salute del sistema nervoso, favorendo l’equilibrio emotivo.

 

Il grano saraceno si può gustare in tante ricette, adatte anche ai celiaci, come zuppa, polenta, insalata con legumi e o verdure, al forno, sformato e perfino per le polpette. Nonostante il suo nome, non si tratta di un cereale, bensì di un alimento che ben conoscono i nonni che, per una saggezza popolare tramandata generazione dopo generazione, lo servivano alle loro famiglie, consapevoli di mettere in tavola un alimento genuino, ricco di nutrienti preziosi e facilmente digeribile. Indicato per gli sportivi, le donne in gravidanza, gli anziani, e tutti coloro che desiderano un piatto sano ma in grado di dare vigore. È particolarmente ricco di amidi, carboidrati complessi che garantiscono una riserva costante di energia, contiene proteine dall’elevato valore biologico, e, tra gli amminoacidi, triptofano, noto per l’effetto antidepressivo e contro l’insonnia. Il grano saraceno è importante per favorire il recupero e combattere la stanchezza grazie anche alla presenza di sali minerali, come ferro, fosforo, zinco, selenio, magnesio e potassio, quest’ultimo presente in quantità superiore rispetto ad altri cereali. Il grano saraceno contiene vitamine del gruppo B, importanti per il metabolismo energetico e contro il senso di spossatezza. I benefici di questo seme sono completati dal suo contenuto in antiossidanti, come la rutina, che supportano il benessere del sistema nervoso.

 

Quali altri aiuti per recuperare le energie oltre una dieta sana?

Oltre ad uno stile alimentare sano, esistono numerosi altri accorgimenti per migliorare una condizione di eccessiva stanchezza. Se vuoi un aiuto in più al fine di recuperare le energie necessarie per affrontare la giornata, prova ora l’integratore alimentare Carnidyn Plus!


TORNA A NEWS



Altre dal mondo CARNIDYN PLUS


Cerchi Informazioni?

Consulta la sezione LO SAPEVI CHE

Utilizzando il nostro sito web dichiari di accettare e acconsentire all'utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso della cookie policy.
Se non acconsenti l'utilizzo dei cookies, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non procedere con la navigazione su questo sito.
OK